Il grassetto per Google è...

Il grassetto per Google è importante

mar 20, 2014 - Nessun commento

Il SEO si è imposto, in questi anni di crescita vertiginosa del web, come uno dei principali paradigmi nella costruzione dei documenti web; un elemento indispensabile per ottenere visibilità e successo per il proprio sito internet.

Regole e manuali si sono diffusi nel tempo con il tentativo di costruire una serie di guide in grado di ottenere la migliore visibilità delle pagine su Google. Purtroppo però nonostante la rete sia piena di guide e manuali pratici non tutti hanno compreso l’importanza di tali regole. Fra gli strumenti meno noti e più ignorati c’è sicuramente l’utilizzo del grassetto.

Molti credono che per ottenere una corretta indicizzazione bisogna preoccuparsi solo di tag e keyword mentre ignorano l’importanza del grassetto per Google. Il grassetto viene utilizzato comunemente per evidenziare le parole importanti presenti nel testo; è una guida alla lettura, facilita la scorrevolezza del testo. Oltre ad avere una funziona estetica però il grassetto ha una sua grande importanza anche dal punto di vista SEO. Infatti, i motori di ricerca rilevano la parola marcata e la classificano come più importante.

Il grassetto si può ottenere utilizzando due tag: il tag b e il tag strong. Il tag b viene utilizzato dagli Editor HTML, come FrontPage, mentre il tag strong viene utilizzato dagli editor come WordPress. Google non fa nessuna distinzione fra i due tag, rilevando entrambi allo stesso modo, come una sottolineatura della keyword.

Quindi quando si scrive un testo è buona norma evidenziare sempre in grassetto le keyword presenti nel documento. Una tecnica che aiuterà la scalata nel motore di ricerca e faciliterà la lettura da parte del lettore. Evidenziare parole poco importanti, o addirittura intere porzioni di testo, non aiuta da un punto di vista SEO e rende poco scorrevole la lettura, spingendo il lettore ad abbandonare il sito.