Articoli Editoriali SEO, le regole per una buona scrittura

Cosa significa per un copywriter scrivere articoli editoriali SEO Oriented?

Scrivere testi editoriali SEO vuol dire ottimizzare un contenuto per i motori di ricerca. Questi, tutto il giorno, 24 ore su 24, scansionano attraverso algoritmi e "spider" l'intera rete web andando alla ricerca di contenuti nuovi, aggiornati e propositivi. Se il "content" è redatto rispettando determinate regole, è più facile che venga considerato, letto e classificato nel miglior modo possibile, favorendo il posizionamento nelle SERP e dando maggior visibilità alla pagina web.

Gli spider sono intelligenti e simulano in tutto e per tutto il lettore umano. Se fatichi tu a leggere e a capire l'argomento, anche Google (o chi per esso) incontrerà le stesse difficoltà.

In realtà, però, la scrittura andrebbe eseguita per le persone e non tanto per i Search Engine, ma grazie all'intelligenza artificiale di questi ultimi è possibile redigere contenuti che rispettano entrabe le componenti: human e robot.

Articoli SEO Oriented, come scrivere articoli ottimizzati SEO

Ecco le principali regole per scrivere articoli editoriali SEO

Per scrivere articoli editoriali SEO in modo efficiente ed efficace è sufficiente attenersi a poche regole ben applicate. Se sei copywriter forse le conoscerai, ma se non lo sei è utile avere una buona infarinatura che ti consenta di approcciarti alla scrittura in modo nuovo ed efficace. 

  • Titolo

Cosa leggi per prima cosa in un articolo? Sicuramente il titolo ed è quello che ti fornisce un'idea di massima del contenuto e quindi è un aspetto fondamentale. Formulalo in modo chiaro, diretto, che richiami un'eventuale ricerca degli utenti. Contienilo possibilmente sotto i 70 caratteri e inserisci la parola chiave.

  • Parola chiave

Detta anche keyword, la parola chiave è fondamentale. Non esiste SEO senza di essa. Devi sceglierla con intelligenza in modo che rispecchi ciò che gli utenti ricercano sul web. Oltre alla scelta, ciò che conta è pure la prominenza, ovvero la collocazione delle keyword all'interno del contenuto. Non è necessario farcire il testo con una keyword density esagerata, ma basta posizionare la parola chiave nei punti giusti, meglio se nella prima riga, a metà testo e nelle ultime 10 righe, oltre che inserirla almeno una volta nei titoli di paragrafi H2.

Utilizzando un SEO Test è possibile capire non solo la densità (solitamente non è necessario superare il 2,5% del testo), ma anche eventuali keyword secondarie da impiegare. Chiediti sempre "cosa cercherei io in un motore di ricerca al posto di un normale utente?".

  • Contenuto

Il contenuto di una pagina web per la SEO è la parte principale perchè è ciò che viene letto dagli spider e interpretato attraverso gli algoritmi, i quali hanno il compito di procedere poi con la classificazione. L'argomento è determinante. Non saltare di palo in frasca, ma rimani in tema. Non esulare dall'argomento principale perchè perderesti di credibilità e soprattutto di logicità, venendo penalizzato attraverso la retrocessione del sito nelle posizioni SERP.

Un ottimo SEO Tool è Melakeys, capace di confrontare le specificità di due siti restituendo risultati che guidano un raffronto da le diverse strategie applicate.

  • Meta Description

La Meta Description favorisce la lettura al motore di ricerca e aiuta l'utente a capire, solo leggendo la SERP, il contenuto della pagina web di interesse. Tutto si contiene in 155 caratteri totali che devono contenere la keyword principale e una sintesi del contenuto.

  • Formattazione testo

Una famosa affermazione dice che "Content is King", ovvero che il "contenuto è re". Come tale deve essere servito e riverito e deve attirare su di sè tutte le attenzioni. Gli articoli editoriali SEO devono essere scritti in maniera corretta, ma soprattutto in modo leggibile. Leggeresti mai un muro di diverse centinaia di parole poste tutte fitte, senza spaziature, paragrafi, neretti, senza elenchi puntati e con un font poco intuitivo? Sicuramente no e se iniziassi siamo certi che dopo un po' faresti fatica. Formattare il testo è quindi una regola SEO importante per migliorare la leggibilità, non annoiare e sviluppare contenuti più chiare.

  • Immagini e tag

Prima di mettere online un testo è possibile migliorare l'ottica SEO non tanto nel contenuto, già scritto dal copywriter e valutato dal SEO Test, ma aggiungendo dei tag, ovvero delle "etichette" che hanno il compito di favorire l'individuazione dell'argomento sia al lettore che al motore di ricerca. Anche le immagini fanno parte dei principi ottimali per redigere articoli editoriali SEO, a patto che contengano la compilazione dei campi "ALT" e "Title". La compilazione intelligente di questi campi favorisce il posizionamento e l'indicizzazione.

 

Consigli SEO

Per concludere ecco alcuni importanti consigli per ottenere buoni risultati dal SEO Test nella redazione di articoli editoriali SEO.

Presta massima attenzione al titolo (l'abito fa il monaco), al primo paragrafo (chi ben comincia è a metà dell'opera), alla conclusione (chiudere in bellezza è sempre cosa gradita) e a rimanere in tema (se vai a una festa di nozze difficilmente ti vesti da carnevale).

Per scrivere in modo SEO Oriented è importante conoscere il settore per il quale si scrive. Una scrittura incerta viene percepita dal motore di ricerca e rischia di essere imprecisa. Invece un'ottima strategia è quella di partire da un argomento generale e poi andare ad approfondire le varie tematiche.

 

Ultime news da Melascrivi