Settore Food: presenta le tue ricette

Video Ricette : come realizzarle con poco budget?

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una crescita esponenziale del video aziendale sui social media.I filmati "di marca" ricevono 8 miliardi di visualizzazioni giornaliere su Facebook e gli utenti di Youtube condividono circa 400 ore di nuovi video al minuto. Stesso discorso per Twitter. Un contributo visivo su questo network ha circa 6 volte in più la possibilità di essere ritwittato rispetto a una semplice foto. Numeri incredibili che diventano ancora più interessanti se applicati nel settore food. I video di cucina infatti, e più in generale i famosi How to, sono stati nel 2018 tra i contenuti più avvincenti e ingaggianti del web. I video brevi di ricette popolano Facebook, Youtube e Instagram, regno incontrastato del visual marketing.

Un esempio su tutti può servire a sgombrare il campo da qualsiasi perplessità. Buzzfeed, famoso sito d'informazione americano che distribuisce contenuti presi dal web, dal maggio 2016 ha visto una crescita dell'engagement maggiore rispetto a qualsiasi altro sito divulgativo statunitense. Il merito va ai famosi video di cucina brevi lanciati su Facebook, filmati visti da una media di 360 milioni di utenti al mese. Sono dati statistici incredibili ottenuti in brevissimo tempo. A chi non piacerebbe raggiungere questi risultati? Una presentazione aziendale nel settore food diventa quindi uno dei mezzi ideali per riassumere e rendere ancora più ingaggiante un contenuto. Lo spettatore guarda il video e, se incuriosito a dovere, va a leggere la ricetta completa su un blog, un portale o un sito.


Piovono video!



Andrew Gauthier, produttore esecutivo di BuzzFeed Motion Pictures, spiega questo successo dicendo che la chiave è nascosta dietro al concetto più intimo di cibo. Le ricette simboleggiano da sempre l'amore per la condivisione con amici e familiari .Qual è quindi il luogo più indicato per pubblicarle se non i social network, canali che fondano il loro successo proprio sulla viralità dei contenuti? Un video che non supera il minuto è stimolante per occhi e orecchie e soprattutto raggiunge immediatamente quel target di persone che non hanno tempo o che sono troppo pigre per leggere prima un articolo. Il filmato è dedicato a chi preferisce una comunicazione mordi e fuggi nei momenti di pausa, a chi viaggia e guarda video sulla metro o sul treno, e a chi ha bisogno di unire al fascino della parola scritta il traino visivo di una ripresa ben fatta.

Anche il settore food risponde alle esigenze dell'attuale content marketing e questo è vero soprattutto quando riflettiamo su un concetto molto semplice: per attirare gli utenti sul tuo sito, prima devi essere trovato! E la presentazione filmata di una ricetta è uno degli strumenti più semplici per raggiungere le persone. Il video, soprattutto sui social network, crea engagement, autorevolezza e riconoscibilità. E lo sanno bene quella schiera di aziende, fooblogger e semplici gourmet che dal 2015 hanno contribuito a far crescere la mole di video caricati direttamente su Facebook. Regalare alla propria ricetta lo sprint di un filmato è semplice. Ti invitiamo a guardare il video che abbiamo realizzato con la nostra piattaforma, MelaProduci. Osservalo con attenzione.


Come presentare una ricetta?



Il video dura in media 50 secondi. Ogni slide occupa all'incirca 4 secondi, un tempo perfetto, calibrato sulle soglia dell'attenzione media di uno spettatore che guarda da mobile. La presentazione da noi realizzata quindi risponde all'imperativo per cui un video virale sui social non deve superare il minuto. Il formato breve, come abbiamo già sottolineato, è perfetto per chi ha bisogno di una comunicazione veloce. Ogni immagine è corredata da una didascalia chiara e veloce, un how to che funziona ed è immediatamente comprensibile. Il concetto viene trasformato in un video che a sua volta può portare all'approfondimento testuale. 

L'obiettivo del tuo video sarà quello di invogliare gli spettatori a fare clic sul tuo sito. Quindi il primo passo per presentare la tua ricetta è stabilire l'obiettivo e il target del pubblico al quale ti rivolgi. I passaggi devono essere semplici ma scattanti. Se i canali di condivisione da te scelti sono Facebook o Instagram, la velocità è la chiave del successo in quanto devi impedire al dito sullo schermo di scorrere oltre. Su Youtube invece, soprattutto se la tua ricetta è un tutorial, lo spettatore rimane qualche minuto in più, quindi puoi rallentare il ritmo! Prima di prendere le padelle in mano, pianifica la storyboard, corredando ogni immagine con un testo breve ma efficace.

I primi 3 secondi sono cruciali, sono un piccolo lasso di tempo dove ti giochi il 100% dell'attenzione dell'utente. Una buona idea può essere quella di presentare subito il piatto finito, provocando curiosità e attrazione nello spettatore. In seconda battuta puoi decidere se mostrare sia ingredienti che procedimento oppure limitarti a un accenno corredato da un invito a visitare il tuo sito. La Call To Action rimane uno strumento fondamentale, da inserire alla fine del video. Last but not least la ricetta. Scegli preparazioni semplici e accattivanti. Pochi ingredienti, pochi passaggi: una combinazione vincente sia per i semplici avventurieri del food sia per chi è alle prime armi e può spaventarsi per ricette troppo complicate.

Passato il Natale , i video del settore food diventano fondamentali per i lettori, che cercano un'idea su come riutilizzare i prodotti avanzati dai vari cenoni. Non sono invasivi, non ti impegnano e ti catturano  con il fascino di un linguaggio universale, immediatamente comprensibile.

Ultime news da Melascrivi