Siti di Viaggi, 5 consigli da seguire per l’indicizzazione

Il processo di indicizzazione sito web

Per indicizzare un sito di viaggi bisogna agire sulle singole pagine che vanno a comporlo. L'indicizzazione riguarda le pagine web e non tanto il sito in generale. Ciò significa che ai fini del processo non serve avere un sito bello dal punto di vista grafico, ma è importante che le pagine al suo interno siano formate rispettando alcune regole.

Il processo di indicizzazione è un percorso che viene effettuato dal motore di ricerca, il quale deve necessariamente individuare la pagine e leggerle, per poi classificarle. Per indicizzare un sito web di viaggi devi fare in modo di "aprire le porte" per consentire a Google (o chi per lui) di entrare e trovare i contenuti turistici.

Indicizzazione sito di viaggi, come ottimizzare il proprio sito

Consigli per una migliore indicizzazione sito viaggi

Esistono delle regole che permettono al motore di ricerca di generare una migliore indicizzazione sito di viaggi. Eccone alcune:

  • Contenuti: i contenuti risultano importanti perchè devono essere aggiornati e innovativi. Se scrivi cosa già scritte hai buona probabilità che il motore di ricerca passi oltre. Per indicizzare meglio una pagina è importante sapere scrivere quello che i lettori desiderano leggere.

  • SEO: la SEO è uno dei principali strumenti strategici per favorire il posizionamento e l'indicizzazione. Un contenuto redatto secondo le principali regole SEO facilita l'individuazione e l'interpretazione dei testi al motore di ricerca. La scelta delle parole chiave identifica una componente di primaria importanza ai fini dell'indicizzazione di un sito di viaggi. Per questo motivo va scelta con ponderazione, senza esasperare il suo inserimento all'interno del contenuto.
    Un Tool molto utile è Melakeys, in grado di fornire una valutazione dei contenuti attraverso un'analisi del sito, l'individuazione delle parole chiave utilizzate dalla concorrenza, i suggerimenti relativi a nuove keyword da impiegare. Indicizzare molte pagine non è semplice e il tool per SEO può sicuramente agevolare il lavoro. Con un sito SEO friendly è certamente più semplice ottenere una buona indicizzazione.

  • Sitemap: aggiungendola nel momento in cui stai realizzando il tuo sito, la sitemap aiuta il motore di ricerca a capire come sono organizzati i testi. Puoi dunque utilizzare le mappe per indicare al motore di ricerca dove si trovano i contenuti. Hai la possibilità di servirti di una sitemap HTML che prevede dei collegamenti a tutte le pagine oppure di una sitemap XML che consiste in un elenco di url invisibile ai lettori, ma memorizzato sul server per poi essere inviato al motore di ricerca in questione.

  • Link: se hai difficoltà a indicizzare il tuo sito di viaggi puoi provare con i link esterni. Il principio è semplice. Se non riesci a farti trovare direttamente, lascia delle tracce in modo che il Search Engine possa comunque giungere ai tuoi contenuti. Questa strategia vale solo nel caso in cui i testi redatti siano davvero validi e scritti bene in ottica SEO e in termini concettuali.

  • Blog: un travel blog è uno strumento molto importante perchè permette di coinvolgere più utenti. Per ottenere una valida indicizzazione è importante individuare le tematiche da trattare, un paio di keyword per ciascuna pagina e pianificare una linea editoriale chiara e ordinata.

  • Proposta commerciale: proporre viaggi di nicchia o comunque poco diffusi è un buon metodo per farsi trovare dalla clientela. Uscendo dalla massa, proponendo mete meno conosciute, può favorire l'indicizzazione perchè i motori di ricerca trovano contenuti nuovi, poco diffusi sul web. Lo stesso dicasi per proposte personalizzate, assecondando le richieste del cliente.

 

Gli errori più comuni

Se navighi in rete troverai molte opinioni sull'indicizzazione siti web. Alcune sono vere è possono aiutarti per indicizzare meglio un sito turistico e la tua home page di viaggi, altre ti porteranno invece fuori strada. Ecco cosa sicuramente non dovrai fare se il tuo scopo è quello di migliorare l'indicizzazione.

  • Ripetizione keyword: ripetere le keyword non favorisce una migliore indicizzazione. Ci sono pagine che hanno una keyword density inferiore al 2% e sono perfettamente indicizzate.

  • Avere competenze informatiche: non ti serve essere un tecnico per indicizzare un sito, poichè il processo di indicizzazione non avviene in modo manuale, ma in maniera automatica e gratuita.

  • Creare decine di pagine: non è affatto necessario creare diverse decine di pagine per ottenere un indicizzazione migliore. Non vale il principio che molti pensano relativo al fatto che "più pagine ho, più facilmente mi trovano". Ti basta anche una pagina per ottenere una buona indicizzazione del tuo sito. Ci sono siti che hanno un'eccellente indicizzazione con una pagina che poco ha a che vedere con l'attività praticata. Un sito di viaggi può avere buona indicizzazione grazie ad una pagina descrittiva di una meta, più che al testo relativo all'itinerario proposto.

Essendo il processo di indicizzazione una pratica gratuita che viene effettuata dai motori di ricerca, prova a indicizzare il tuo sito di viaggi applicando i suggerimenti descritti, evitando gli errori più comuni. Concentra l'attenzione su un paio di pagine e sui loro contenuti e vedrai che i risultati arriveranno

Ultime news da Melascrivi